Blog

Tv, Amendola: “nel ‘Patriarca’ sono boss potente reso fragile da malattia”

501 Views0 Comments

(LaPresse) “Il Patriarca è la storia di un uomo che merita questo appellativo ma è soprattutto la storia di un uomo che scopre all’inizio della serie di avere una gravissima malattia, l’Alzheimer. E quindi è la storia di un uomo potente, un benefattore, ma allo stesso tempo un boss della criminalità, tutto d’un pezzo, infallibile, che ha contato sempre sulla propria forza e integrità e che all’improvviso si scopre fragile, vulnerabile”. Così l’attore e regista Claudio Amendola, in un’intervista a LaPresse in occasione del lancio de ‘Il Patriarca’, la nuova serie tv Mediaset in onda a partire da venerdì 14 aprile in prima serata su Canale 5. “Il primo pensiero è cercare di fare un pochino di bene nel periodo che gli rimane ancora da vivere. Quello che scoprirà è che però quando hai messo le mani nel fango è molto difficile lavarsele”, prosegue Amendola. “Il soggetto (tratto dalla serie spagnola ‘Vivere senza permesso’, ndr) mi è stato proposto, la Camfilm mi ha offerto questo ruolo e la regia della serie. L’ho scelto e ho detto di sì proprio per la prima scena che vedrete in onda. Mettermi a confronto con un personaggio che si scopre improvvisamente fragile per me era un bell’appuntamento”.

LA PRESS